PIERO OTTAVIANO

Il mio incontro con la fotografia è stato casuale. Facevo autostop con un amico per andare ad arrampicare e ci caricò un fotografo. Devo la mia formazione e il mio gusto ai libri e al tempo passato in camera oscura. Dal 1991 mi occupo di fotografia di matrimonio.

Credo che il matrimonio sia una grande possibilità per un fotografo di unire esperienze e stimoli provenienti da diversi ambiti della fotografia. In uno scatto si può fare architettura, moda, ritratto, reportage e still life…questo per me è molto stimolante!

Sono il movimento, la luce e l’emozione di chi fotografo a guidarmi nella composizione delle immagini. Mi piace il contatto con le persone, l’entrare a far parte di quel momento centrale nella vita di molti e avere l’opportunità di raccontarlo.

My encounter with photography was accidental. I was hitchhiking with a friend to go climbing and a photographer gave us a lift. I owe my training and my taste to books and to the time I spent in the darkroom. Since 1991 I have been dealing with wedding photography.

As a photographer I believe that marriage is a great opportunity to unite experiences and knowledge from the different fields of photography. In one click you can embody architecture, fashion, portrait, reportage and still life … that is very exciting to me!

It’s the movement, the light and the excitement of those I photograph that guides me in the composition of my images. I like relating to people and being part of that central moment in their lives and having the opportunity to tell their stories.